Dalle Autorità di bacino ai Distretti


 
Ambiente in Liguria

Soppressione Autorità di Bacino ex l. 183/1989

Il 17 febbraio 2017 è entrato in vigore il decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare n. 294 del 25 ottobre 2016 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 27 del 2 febbraio 2017) in materia di Autorità di bacino distrettuali, che disciplina le modalità e i criteri per il passaggio di competenze dalle vecchie Autorità di bacino alle nuove Autorità distrettuali.

Dall’entrata in vigore del suddetto D.M. 294/2016, risultano soppresse (cfr. art. 51, c. 4 della legge n. 221/2015), tutte le Autorità di bacino di cui alla legge 183/1989 e i relativi organi.

In particolare per il territorio ligure risultano soppresse:

Il decreto ministeriale all’art. 12 contiene disposizioni volte a garantire la continuità delle funzioni tecniche e amministrative delle soppresse Autorità di bacino, nelle more dell’emanazione del d.p.c.m., previsto all’art. 63, c.4 del d.lgs. 152/2006, con il quale si darà l’avvio operativo ai nuovi enti.

Al fine di gestire la fase di transizione dalle vecchie alle nuove autorità di bacino, è in corso la predisposizione di apposite intese con gli organi distrettuali con previsione di avvalimento delle strutture delle Autorità di Bacino soppresse e delle Regioni che svolgevano funzioni di Autorità di bacino.

In data 30 marzo è stata firmata l’intesa con l' Autorità di Bacino distrettuale Appennino Settentrionale che prevede l’avvalimento delle strutture regionali operanti nel regime previgente e conferisce delega di firma al Direttore Generale regionale del Dipartimento Territorio, Ambiente, Infrastrutture e Trasporti.

I Piani di bacino stralcio vigenti, ed analoghi strumenti di pianificazione, a norma di legge (cfr art. 170, c.11, d.lgs. 152/2006), continuano peraltro ad essere pienamente applicabili nel territorio di riferimento e le sue disposizioni devono pertanto essere osservate, senza soluzione di continuità. Analogamente restano validi ed efficaci anche tutti gli altri provvedimenti e gli atti emanati in attuazione delle disposizioni di legge abrogate.

Fino all'entrata in vigore del DPCM di cui all'art. 63, c.4 del d.lgs. 152/2006, il rilascio dei pareri derivanti in particolare dalla applicazione delle Normative dei PAI è stato effettuato dagli uffici competenti in continuità con il regime previgente, in forza della citata intesa.

Tale DPCM è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 135 del 13 giugno 2018. Pertanto dal 28 giugno l'Autorità di Distretto subentra a tutti gli effetti nella titolarità delle ex autorità di bacino

Documenti disponibili:

Per informazioni:

| contatti | pec | note legali | credits | privacy policy | www.ambienteinliguria.it